Cavolfiore ragusano

Caratteristiche e dettagli

Vuoi conoscere tutti i migliori prodotti di questa regione? Clicca qui!

Il cavolfiore ha una grossissima infiorescenza ipertrofica ancora immatura e peduncoli carnosi, che consentono di utilizzare la maggior parte della verdura con scarti modesti.
A seconda delle qualità si hanno cavolfiori dal gusto dolce e gradevolissimo, come quelli prodotti nel ragusano.
Il cavolfiore è ricco di vitamina C e di sali di fosforo. Le discrete quantità di proteine e di idrati di carbonio forniscono circa 23 calorie per ogni 100 g di prodotto edule.
Il cavolfiore viene adoperato esclusivamente cotto, in genere lessato, e quindi condito con olio crudo e succo di limone. Ma può essere elaborato, saltato in padella con altri aromi quali la cipolla, per dare vita ad un condimento tipico per un primo piatto: la pasta alla palina. Interessantissimi le impanate al cavolfiore (tradizionali per Natale) e i cavolfiori affogati con le olive nere.

Pianta molto antica, usata fin dai tempi dei Romani. È una verdura molto in uso non solo localmente, ma in tutta la Sicilia ed estesa ora nel territorio nazionale.

Zone di produzione:  Ragusa e la sua provincia.

Classificazione: 

DOP = Denominazione di origine Protetta
IGP = Indicazione Geografica Protetta
STG = Specialità Tradizionale Garantita

Descrizioni ed informazioni tratte da Slowfood, Qualivita, Agraria.org

I MIGLIORI PRODOTTI TIPICI ITALIANI

Olio extravergine di oliva Laghi Lombardi

DOP
L'olio extravergine di oliva Laghi Lombardi si compone di due menzioni geografiche aggiuntive: "Sebino" e "Lario". Il Sebino ha un... toc

Oliva infornata di Ferrandina

SLOWFOOD
Le aree storicamente vocate alla coltura dell’olivo in Basilicata sono tre: il Vulture, la bassa Val D’Agri e la Collina Materana. In ques... toc

Ur-Paarl

SLOWFOOD
L’Ur-Paarl nach Klosterart, che letteralmente sta per “l’originario pane di segale doppio alla maniera del convento”, è... toc