Miele di Matera

Caratteristiche e dettagli

Vuoi conoscere tutti i migliori prodotti di questa regione? Clicca qui!

Una regione così ricca di essenze arboree e floreali non può non avere una raffinata ed esclusiva produzione di miele lavorato con esperienza antica e sistemi aggiornati. La qualità di questo prodotto scaturisce dagli spazi collinari e pedemontani, dove non esistono forme di inquinamento, e dalle antiche tecniche di lavorazione. È possibile distinguere diversi tipi di miele che si contraddistinguono per caratteristiche ed effetti nutrizionali:
- Miele di acacia: ricavato dalla fioritura primaverile di Robinia Pseudoacacia, ha un sapore delicato che lo rende il più ricercato ed usato come dolcificante, perché ricco di fruttosio, che non altera il sapore delle bevande. Infine è considerato un blando lassativo.
- Miele di castagno: deriva dalla fioritura estiva di Castanea Sativa, ha un sapore forte e un colore bruno. È raccomandato in tutti i casi di cattiva circolazione, anemia, affaticamento e nelle affezioni dell'apparato respiratorio.
- Miele di tarassaco: tratto dal Taraxacum Officinalis è prodotto all'inizio della primavera, è ricco di polline e presenta un colore giallo. È indicato nelle infiammazioni del fegato e dell'intestino.
- Miele di tiglio: considerato uno dei mieli più pregiati, deriva dalla fioritura estiva di Tilia. È un calmante della tosse, migliora l'attività cardiaca e combatte l'insonnia. Di colore leggermente ambrato, cristallizza lentamente.
- Miele multiflora: deriva da molti fiori, è il tipico miele di una volta quando si effettuava un solo raccolto. Il sapore può variare a seconda delle zone di produzione. In particolare il Multiflora è ricco di aromi che gli vengono conferiti dai fiori spontanei presenti in tutta la stagione.

Zone di produzione:  Matera e provincia.

Classificazione: 

DOP = Denominazione di origine Protetta
IGP = Indicazione Geografica Protetta
STG = Specialità Tradizionale Garantita

Descrizioni ed informazioni tratte da Slowfood, Qualivita, Agraria.org

I MIGLIORI PRODOTTI TIPICI ITALIANI

Paddraccio

NC
Si porta il latte crudo a circa 37-38 gradi, aggiungendovi caglio liquido o in pasta di capretto o agnello. Coagula in 20-30 minuti. Dopo la rottura d... toc

Tome di pecora Brigasca

SLOWFOOD
Brigasca deriva da La Brigue, paese francese della val Roya noto per essere stato nei secoli passati il più importante centro di pastorizia di ... toc

Fagioli di Badalucco, Conio e Pigna

SLOWFOOD
I loro antenati sono giunti in Liguria nel XVII secolo dalla Spagna passando per la Provenza e hanno trovato, nella valle della Nervia, nella valle di... toc