Grana Padano

Caratteristiche e dettagli

Vuoi conoscere tutti i migliori prodotti di questa regione? Clicca qui!

Il Grana Padano accompagna dall’anno Mille lo sviluppo della cultura e delle tradizioni agro-alimentari, insieme all’evoluzione dell'intera industria lattiero-casearia. Il Grana Padano è un formaggio semigrasso a pasta dura prodotto con latte di vacca, a lenta stagionatura. Ha forma cilindrica, una crosta dura, spessa, liscia e cerosa, di colore giallo scuro ed una pasta finemente granulosa, di colore bianco o paglierino. Se tagliato, si divide a scaglie. Il gusto è fragrante e delicato. Può essere usato sia come formaggio da tavola che da grattugia. Il Grana Padano può essere presentato al commercio in forma intera, con le seguenti caratteristiche: diametro compreso tra 35 e 40 cm, altezza dello scalzo tra i 18 e i 25 cm, peso tra i 24 e i 40 kg; mentre la tipologia grattugiato ha le seguenti caratteristiche: umidità non inferiore al 25% e non superiore al 35%, particelle con diametro inferiore a 0,5 mm. Per il confezionamento delle forme Grana Padano Dop si prevedono i seguenti contrassegni: 1- sulle forme tipologia "GRANA PADANO" marchiatura a freddo del marchio d'origine con le parole "GRANA PADANO", la dicitura Dop e il numero di matricola del caseificio; 2- per la tipologia "TRENTINGRANA" la dicitura "TRENTINO", la dicitura Dop e il marchio d'origine; 3- per la categoria "GRANA PADANO RISERVA" viene apposto un secondo marchio a fuoco con le parole "RISERVA OLTRE 20 MESI". Per la commercializzazione delle confezioni deve essere apposto il logo "GRANA PADANO" e per la categoria oltre 16 mesi viene apposta la dicitura "OLTRE 16 MESI".

CONSORZIO PER LA TUTELA DEL FORMAGGIO GRANA PADANO

info@granapadano.it
www.granapadano.com

Zone di produzione:  Zona di produzione territorio delle province di Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Torino, Verbania, Vercelli, Bergamo, Brescia, Como, Lecco, Lodi, Cremona, Mantova a sinistra del Po, Milano, Pavia, Sondrio, Varese, Trento, Padova, Rovigo, Treviso, Venezia, Verona, Vicenza, Bologna a destra del fiume Reno, Ferrara, Forlì, Piacenza, Rimini e Ravenna.

Classificazione: 

DOP = Denominazione di origine Protetta
IGP = Indicazione Geografica Protetta
STG = Specialità Tradizionale Garantita

Descrizioni ed informazioni tratte da Slowfood, Qualivita, Agraria.org

I MIGLIORI PRODOTTI TIPICI ITALIANI

Culurgjonis

NC
È un tipico raviolo nel quale la pasta viene preparata esclusivamente con la semola, mentre il ripieno può essere assai vario: formaggio... toc

Salame di Fabriano

SLOWFOOD
Il salame di Fabriano è citato in una lettera firmata da Giuseppe Garibaldi e, nel 1877, l'intellettuale marchigiano Oreste Marcoaldi scrive: &... toc

Panadas

NC
Panadas o impanadas sono le deliziose tortine salate farcite, che si preparano in molte zone della Sardegna sia al Nord che al Sud. Famose sono quelle... toc