Caratteristiche e dettagli

Vuoi conoscere tutti i migliori prodotti di questa regione? Clicca qui!

Casél, nostrano o semplicemente formai (formaggio): sono i nomi usati dai casari dell’Agordino per definire il formaggio prodotto nelle loro vallate. A poche decine di chilometri da Belluno, le valli attraversate dal torrente Cordevole e dai suoi affluenti sono ai piedi della Marmolada, delle Pale di San Martino, del gruppo del Civetta-Moiazza. Qui si tramanda da secoli una grande tradizione casearia. Non a caso nell’Agordino, precisamente a Canale d’Agordo, è stata fondata nel gennaio del 1872, dal sacerdote don Antonio della Lucia, la prima latteria cooperativa italiana: un’iniziativa d’avanguardia ripresa poi in tutto il Bellunese, nel Trentino e in altre aree alpine. Il sistema cooperativo consentì agli allevatori di produrre in modo più razionale, di migliorare la qualità del formaggio e del burro grazie all’impiego di un maestro casaro che produceva per tutti gli associati e di agevolare anche la commercializzazione. Oggi i tempi sono cambiati e l’esigenza prioritaria è invece quella di salvaguardare la produzione di alpeggio che, grazie alle essenze straordinarie dei pascoli agordini, qui raggiunge livelli di eccellenza. Tra queste montagne austere, in cima a sentieri pietrosi, le malghe si affacciano su panorami splendidi. Tutte sono raggiungibili abbastanza agevolmente e sono localizzate a altitudini diverse: dalla più alta, malga Ombreta (1904 metri), a malga Ciapela (1550 metri), entrambe nel comune di Rocca Pietore. La maggior parte delle malghe fornisce anche ristoro ai turisti. I malgari salgono all’inizio dell’estate con le loro vacche Brune Alpine e Pezzate rosse, tra le quali non manca mai qualche asino (il mus) e qualche capra, indispensabili per pulire per bene i pascoli dalle erbe più coriacee, e scendono solo a fine alpeggio, a settembre. Con il latte della mungitura serale, parzialmente scremato per affioramento, e quello intero del mattino si producono ogni giorno forme rotonde, a pasta semicotta. Forme non regolari, del peso di circa 3, 4 chili, con lo scalzo che va da 5 a 8 centimetri e un diametro variabile tra i 25 e i 35 centimetri. Il formaggio agordino di malga, come tutte le tome alpine, è ottimo almeno dopo 60 giorni di stagionatura e fino a otto mesi.

Presidio sostenuto da
Regione Veneto, Veneto Agricoltura, Comunità
Montana Agordina
Responsabili del Presidio
Fabio Pogacini, tel. 0437 937149 - pogacini.fabio@tiscalinet.it Alessandro De Col (Comunità
Montana Agordina), tel. 0437 62390 forestale.cma@agordino.bl.it

Zone di produzione:  Agordino (provincia di Belluno)

Classificazione: 

Il formaggio agordino di malga è praticamente introvabile nei canali abituali di commercializzazione. La maggior parte della produzione infatti, è venduta direttamente presso le malghe, sia perché sono facilmente raggiungibili, sia perché in Veneto più che altrove resiste l’abitudine di andare ad approvvigionarsi di formaggio per l’inverno direttamente presso i casari-allevatori. Così il formaggio si consuma prevalentemente in casa, fresco alla fine dell’estate e poi sempre più duro via via che il tempo passa. Per finire, gli ultimi pezzi stravecchi sono buoni per condire la polenta. Come accompagnamento, ideale è un buon Valpolicella d’annata, se il formaggio è più fresco, o un Valpolicella Superiore Classico se stagionato.

DOP = Denominazione di origine Protetta
IGP = Indicazione Geografica Protetta
STG = Specialità Tradizionale Garantita

Descrizioni ed informazioni tratte da Slowfood, Qualivita, Agraria.org

ALtri prodotti

Bergamotto di Reggio Calabria

Il bergamotto è un agrume di forma sferica, di colore giallo, con un peso medio di 100 grammi...

Filindeu

Consiste in un fitto reticolato(quasi un lavoro da oreficeria alimentare)di sottile pasta di semola ...

Cappero di Pantelleria

Il cappero è un arbusto tipico della flora mediterranea, con tronco legnoso, rami parzialment...

(+39) 06 3338768

Prenota anche con Whatsapp o Telegram!

Via Flaminia, 638-640

a Roma Nord, nel cuore del Fleming

Aperti dal Lunedi al Sabato

19:30 - 01:00

PRENOTA UN TAVOLO 

@