Cavolo ragusano

Caratteristiche e dettagli

Vuoi conoscere tutti i migliori prodotti di questa regione? Clicca qui!

Il cavolo possiede buone quantità di vitamina C ed ottime di sali di calcio e fosforo. Le discrete quantità di proteine e di idrati di carbonio forniscono circa 20 calorie per ogni 100 g di prodotto edule. Recenti studi consigliamo un uso abbondante di cavoli, per i loro poteri curativi, ottimi disinfettanti intestinali e dell’apparato digerente.
Si hanno coltivazioni di cavoli quasi esclusivamente in piena terra e in terreni ricchi di acqua: particolare gusto assumono quelli coltivati nella valle dell’Ippari, da Comiso a Vittoria, fino alle foci vicino Scoglitti.
Superficie di produzione: 25 ettari. Quintali prodotti: 4.436.
Il cavolo viene preparato esclusivamente cotto. In molte famiglie è mal visto per l’odore forte che produce cucinandolo. Lo si può semplicemente lessare, condendolo poi con olio e peperoncino; oppure cuocendolo con il pomodoro (cavolo a sughetto); o ancora unito a patate, in zuppa.

È questa una delle verdure più antiche dell’umanità, utilizzate fin dalla preistoria dall’uomo raccoglitore di erbe selvatiche. Fu utilizzata ampiamente dagli antichi Romani e lo stesso Catone lo raccomanda non solo quale gradevole cibo, ma rimedio per una infinità di mali.

Zone di produzione:  Ragusa e la sua provincia, in particolare la Valle dell'Ippari e i comuni di Comiso, Vittoria e Scoglitti.

Classificazione: 

DOP = Denominazione di origine Protetta
IGP = Indicazione Geografica Protetta
STG = Specialità Tradizionale Garantita

Descrizioni ed informazioni tratte da Slowfood, Qualivita, Agraria.org

I MIGLIORI PRODOTTI TIPICI ITALIANI

Olio extravergine di oliva Garda

DOP
L'olio extravergine di oliva Garda si compone di tre menzioni geografiche aggiuntive: "Bresciano", "Orientale" e "Trentino&qu... toc

Acciughe di Monterosso

SLOWFOOD
Entrano dallo stretto di Gibilterra, a maggio sono in Francia e il primo di giugno si affacciano nel Ponente Ligure. Nel mare delle Cinque Terre il gi... toc

Biroldo della Garfagnana

SLOWFOOD
Per fare questo particolare e antico sanguinaccio si utilizza esclusivamente la testa del maiale, che è più magra e conferisce una consi... toc