Cavolo ragusano

Caratteristiche e dettagli

Vuoi conoscere tutti i migliori prodotti di questa regione? Clicca qui!

Il cavolo possiede buone quantità di vitamina C ed ottime di sali di calcio e fosforo. Le discrete quantità di proteine e di idrati di carbonio forniscono circa 20 calorie per ogni 100 g di prodotto edule. Recenti studi consigliamo un uso abbondante di cavoli, per i loro poteri curativi, ottimi disinfettanti intestinali e dell’apparato digerente.
Si hanno coltivazioni di cavoli quasi esclusivamente in piena terra e in terreni ricchi di acqua: particolare gusto assumono quelli coltivati nella valle dell’Ippari, da Comiso a Vittoria, fino alle foci vicino Scoglitti.
Superficie di produzione: 25 ettari. Quintali prodotti: 4.436.
Il cavolo viene preparato esclusivamente cotto. In molte famiglie è mal visto per l’odore forte che produce cucinandolo. Lo si può semplicemente lessare, condendolo poi con olio e peperoncino; oppure cuocendolo con il pomodoro (cavolo a sughetto); o ancora unito a patate, in zuppa.

È questa una delle verdure più antiche dell’umanità, utilizzate fin dalla preistoria dall’uomo raccoglitore di erbe selvatiche. Fu utilizzata ampiamente dagli antichi Romani e lo stesso Catone lo raccomanda non solo quale gradevole cibo, ma rimedio per una infinità di mali.

Zone di produzione:  Ragusa e la sua provincia, in particolare la Valle dell'Ippari e i comuni di Comiso, Vittoria e Scoglitti.

Classificazione: 

DOP = Denominazione di origine Protetta
IGP = Indicazione Geografica Protetta
STG = Specialità Tradizionale Garantita

Descrizioni ed informazioni tratte da Slowfood, Qualivita, Agraria.org

I MIGLIORI PRODOTTI TIPICI ITALIANI

Caseus Romae

DOP
Caseus Romae è un formaggio a pasta semicotta e semidura ottenuto dalla lavorazione del latte intero di pecora Sarda e suoi incroci, Comisana e... toc

Moscato di Saracena

SLOWFOOD
Già nel Cinquecento i barili di Moscato di Saracena erano imbarcati a Scalea per essere consegnati alla corte papale. Sulla tavola di papa Pio ... toc

Mozzarella di Brugnato

NC
Il nome sembra derivare dalla pratica di "mozzare" la pasta filata per poterle dare le dimensioni volute. In origine la mozzarella veniva pr... toc