Carota di Ispica

Caratteristiche e dettagli

Vuoi conoscere tutti i migliori prodotti di questa regione? Clicca qui!

È un ortaggio dalle eccezionali proprietà dietetiche. Notevoli le quantità di vitamina A, per merito del carotene, sostanza che il fegato trasforma appunto in questa vitamina della crescita ed adatta per chi soffre di malattie agli occhi. Ottimi i valori in sali minerali di calcio e fosforo. L’abbondante pectina che contiene la carota è quasi uno specifico per gli ulcerosi dell’intestino, in quanto svolge una azione protettiva e lievemente emostatica.
Eccezionali le colture di carote nel territorio di Ispica, e comunque nell’immediato entroterra che va da Santa Croce Camerina a Pozzallo.
Superficie di produzione: 1.500 ettari. Quintali prodotti: 405.500.La carota viene consumata prevalentemente cruda. Fa parte di moltissimi soffritti di base, di intingoli, di salse, della caponata. Immancabile la carota per preparare lessi e bolliti. Può essere lessata e servita, ben condita, in insalata; può essere fritta; può essere preparata in agrodolce. Interessante la marmellata di carota, per via del caratteristico gusto.

La carota cresce allo stato spontaneo, come tubero selvatico, in tutta Europa. Fu solo nel XVI secolo – soprattutto per merito dei coltivatori tedeschi e francesi – che si riuscì ad ottenere un prodotto dalla consistenza omogenea, che aveva perduto il nucleo centrale fibroso.

Zone di produzione:  Ragusa e la sua provincia, in particolare i comuni di Ispica, Santa Croce Camerina, Pozzallo.

Classificazione: 

DOP = Denominazione di origine Protetta
IGP = Indicazione Geografica Protetta
STG = Specialità Tradizionale Garantita

Descrizioni ed informazioni tratte da Slowfood, Qualivita, Agraria.org

I MIGLIORI PRODOTTI TIPICI ITALIANI

Pecorino di Osilo

SLOWFOOD
È un po' più piccolo dei classici pecorini sardi (più stretto di diametro e più alto di scalzo). La crosta è sottil... toc

Clementina del Golfo di Taranto

IGP
Le prime introduzioni di specie agrumarie nel territorio della provincia di Taranto si possono far risalire al XVIII secolo, ma solo a partire dal 190... toc

Olio extravergine di oliva Tergeste

DOP
L'olio extravergine di oliva Tergeste ha un'acidità massima dello 0,50%, un colore oro-verde, un odore di fruttato medio e un sapore fruttato c... toc