Pancilli

Caratteristiche e dettagli

Vuoi conoscere tutti i migliori prodotti di questa regione? Clicca qui!

Gli acini dell’uva passa, dal colore nocciola chiaro, sono avvolti nelle foglie di cedro (prodotte nella Riviera omonima) legate con filo di rafia, prendendo così la forma di un involtino schiacciato. I grappoli d’uva vengono raccolti quando sono maturi e si lasciano riposare per 2 o 3 giorni. Dopo averli sistemati nei canestri di vimini, vengono immersi in una soluzione bollente di acqua e cenere di sarmenti. Dopo la sgrappolatura si mettono gli acini ad asciugare sui graticci per alcuni giorni, rigirandoli ogni tanto e mettendoli al riparo durante la notte. Quindi, dopo la calibratura, si fanno asciugare al sole e si preparano in piccoli pani dove all’uva passa vengono aggiunti dei pezzetti di cedro candito. Si avvolge il tutto nelle foglie e si lega l’involtino con i fili di rafia.

Di questo dolce ne era, a ragione, goloso Gabriele D’Annunzio che ne esalta il gusto nel suo romanzo “La leda senza cigno”.

Zone di produzione:  Cosenza e la sua provincia, Comune di Diamante.

Classificazione: 

DOP = Denominazione di origine Protetta
IGP = Indicazione Geografica Protetta
STG = Specialità Tradizionale Garantita

Descrizioni ed informazioni tratte da Slowfood, Qualivita, Agraria.org

I MIGLIORI PRODOTTI TIPICI ITALIANI

Marrone di Caprese Michelangelo

NC
Fino da tempi molto remoti, probabilmente già in epoca romana, il castagno ha svolto un ruolo fondamentale nella vita della popolazione del ter... toc

Stravecchio di malga dell’Altopiano dei Sette Comuni

SLOWFOOD
L’Asiago è uno dei trenta formaggi italiani a Denominazione di Origine Protetta: uno dei più rilevanti per quantità. E infa... toc

Ricotta stagionata di pecora

NC
Prodotto dal siero di latte residuo dalla produzione del pecorino. La sua origine è legata ai pascoli montani dove è difficile commerci... toc