Cappero di Pantelleria

Caratteristiche e dettagli

Vuoi conoscere tutti i migliori prodotti di questa regione? Clicca qui!

Il cappero è un arbusto tipico della flora mediterranea, con tronco legnoso, rami parzialmente penduli, foglie ovali verde scuro e carnose e fiori bianchi e rosa con sfumature violacee. I capperi utilizzati per uso alimentare sono i bottoni floreali della pianta, non ancora aperti, di forma tondeggiante e colore verde scuro tendente al senape. I capperi devono essere raccolti il prima possibile, in quanto quelli di calibro minore, una volta fatti maturare in salamoia attraverso processi molto antichi, diventano il prodotto migliore dal punto di vista qualitativo. Dopo una lenta maturazione, l'aroma risulta essere intenso, forte e penetrante, la consistenza carnosa. Il Cappero, all'atto dell'immissione al consumo, deve avere un calibro compreso tra i 4 e i 15 mm e deve contenere una quantità di sale marino pari al 25% del peso. Il Cappero di Pantelleria si presenta in commercio in buste, sulle quali devono essere riportate le diciture "Cappero di Pantelleria" e "indicazione geografica protetta".

COOPERATIVA AGRICOLA PRODUTTORI CAPPERI

Tel. 0923/916079
capperi@pantelleria.it

Zone di produzione:  Intero territorio dell'isola di Pantelleria, in provincia di Trapani.

Classificazione: 

DOP = Denominazione di origine Protetta
IGP = Indicazione Geografica Protetta
STG = Specialità Tradizionale Garantita

Descrizioni ed informazioni tratte da Slowfood, Qualivita, Agraria.org

I MIGLIORI PRODOTTI TIPICI ITALIANI

Liquore al bergamotto

NC
Questo piccolo agrume viene coltivato esclusivamente in queste zone. Le varietà che vengono coltivate sono la “femminella” e la &ld... toc

Tome di pecora Brigasca

SLOWFOOD
Brigasca deriva da La Brigue, paese francese della val Roya noto per essere stato nei secoli passati il più importante centro di pastorizia di ... toc

Vastedda del Belìce

SLOWFOOD
La Vastedda è l'unico formaggio di pecora a pasta filata. Lo producevano storicamente gli abili casari della Valle del Belìce nel period... toc