Caratteristiche e dettagli

Vuoi conoscere tutti i migliori prodotti di questa regione? Clicca qui!

Prodotto con latte di pecora (60%) e di capra (40%), da razze miste. Alimentazione: pascolo estensivo naturale integrato da mangimi. Per la lavorazione si porta il latte crudo alla temperatura di coagulazione, aggiungendovi fermenti lattici più caglio. Dopo la coagulazione, la massa viene fatta sgrondare in cestelli di giunco (da cui il nome); il prodotto non viene salato, si consuma fresco. Resa 23-24%. Ha una forma variabile con un altezza di cm. 4-8 ed un diametro di cm. 13-18; il peso è di kg. 0,5-0,8. Non ha crosta, la pasta è bianca, il sapore è acidulo. Non richiede stagionatura. Viene consumata fresca.

Zone di produzione:  Provincia di l'Aquila a Castelnuovo di S.Pio.

ALtri prodotti

Radìc di mont

Nel mese di maggio, quando la neve si ritira, i malgari della Carnia raccolgono sugli alpeggi un ten...

Toma di Gressoney

Normalmente si identifica la Valle d’Aosta con la Fontina. E invece, soprattutto nella zona di...

Aglio Rosso di Nùbia

Il nome deriva da una piccola contrada di Paceco (Trapani) - la zona della sua coltivazione storica ...

(+39) 06 3338768

Prenota anche con Whatsapp o Telegram!

Via Flaminia, 638-640

a Roma Nord, nel cuore del Fleming

Aperti dal Lunedi al Sabato

19:30 - 01:00

PRENOTA UN TAVOLO 

@