VITIGNI AUTOCTONI ED ALLOCTONI

Pignoletto

Cenni storici e caratteristiche del vitigno

Il Pignoletto è un antico vitigno autoctono dei Colli Bolognesi, riscoperto e valorizzato negli ultimi decenni. Tanti sono i riferimenti storici relativi a questo vitigno. Già Plinio il Vecchio infatti, nella sua 'Naturalis Historia', parla di un vino chiamato "Pino Lieto" che "non è abbastanza dolce per essere buono", e quindi non apprezzato, poiché è noto che gli antichi romani amavano il vino dolcissimo.

Nel 1654, il Tanara, col suo trattato 'Economia del Cittadino in Villa', fa precisi riferimenti ad "Uve Pignole" che sono coltivate nelle colline della provincia bolognese. Oggi il Pignoletto è alla base di numerose Doc, nelle versioni fermo, semi-spumante, spumante e passito.

Altre informazioni:

E' possibile eseguire anche una ricerca in ordine alfabetico se non si è sicuri dell'origine di un vitigno in prticolare, oppure utilizzare questo modulo per inserire la parte iniziale del nome:

Le informazioni sulle origini e caratteristiche dei vitigni sono state tratte dalle seguenti fonti:

  • AA.VV. - I vigneti d'Italia, Edizioni Barzanti 1990
  • AA.VV. - Enciclopedia dei vini italiani, Arnoldo MOndadori Editore, Milano 1998
  • AA.VV. - Il vino italiano, Edizioni Associazione Italiana SOmmeliers, Milano 2002
  • Vino in rete - www.vinoinrete.it
  • Lavinum - www.lavinium.com