VITIGNI AUTOCTONI ED ALLOCTONI

Neretta cuneese

Cenni storici e caratteristiche del vitigno

Neretta, Neretto (Monregalese, Cuneese e Colli Saluzzesi), Freisa (Fresa) o Freisa grossa o Freisone o Freisa di Nizza (Pinerolese, Val di Susa e alcune località dell'Astigiano), Freisa mora (Astigiano), Neretto di Cavaglià (Serra d'Ivrea), Neretto del Beinale. Talora, per errore, è ritenuta Bonarda.
E' presente, e talora in modo piuttosto consistente, in tutto il Piemonte, sia nelle aree intensamente viticole, che in quelle più marginali. La maggiore estensione di Neretta cuneese si ha comunque sui colli e nelle piane alluvionali del Cuneese, del Saluzzese e del Pinerolese, oltre che in Valle di Susa.
E' autorizzata nelle province di Cuneo e Torino.

Altre informazioni: E' un vitigno dal vigore moderato, ma dalla fertilità e dalla produttività costantemente molto elevata. Questa è la ragione della sua diffusione in tutte le aree viticole più o meno marginali. Per contro, anche se vitigno di maturazione non particolarmente tardiva, quando il carico produttivo per ceppo è eccessivo, offre uva dal modesto valore qualitativo per lo scarso contenuto zuccherino, carente anche sul piano del colore. Inoltre questo vitigno si presenta assai spesso affetto dal virus dell'accartocciamento, che non può che peggiorarne ulteriormente le prestazioni sul piano qualitativo. Anche se il grappolo è compatto, l'uva pare abbastanza tollerante nei confronti della muffa e del marciume. Attualmente la Neretta cuneese viene sempre più raramente vinificata in purezza, bensì mescolata con le uve di altri vitigni locali, anche se in molti uvaggi costituisce, anche per l'elevata produttività, la parte preponderante.

E' possibile eseguire anche una ricerca in ordine alfabetico se non si è sicuri dell'origine di un vitigno in prticolare, oppure utilizzare questo modulo per inserire la parte iniziale del nome:

Le informazioni sulle origini e caratteristiche dei vitigni sono state tratte dalle seguenti fonti:

  • AA.VV. - I vigneti d'Italia, Edizioni Barzanti 1990
  • AA.VV. - Enciclopedia dei vini italiani, Arnoldo MOndadori Editore, Milano 1998
  • AA.VV. - Il vino italiano, Edizioni Associazione Italiana SOmmeliers, Milano 2002
  • Vino in rete - www.vinoinrete.it
  • Lavinum - www.lavinium.com