VITIGNI AUTOCTONI ED ALLOCTONI

Pecorino

Cenni storici e caratteristiche del vitigno

Vitigno di origine incerta che appartiene all'antica famiglia dei Trebbiani ed è presente da lungo tempo nelle regioni dell'Italia centrale (Marche ed Abruzzo in particolare), dove è probabilmente noto anche con denominazioni diverse. La ragione del nome uguale al noto formaggio omonimo rimane incerta, ma può riferirsi ai movimenti stagionali dei pastori e delle loro greggi, che tradizionalmente avvengono nelle regioni dove appunto si trova il vitigno Pecorino. Il grappolo è medio, lungo, piramidale-cilindrico, spesso alato, semiserrato o spargolo. La maturazione è medio-precoce, appena precedente quella del Trebbiano Toscano, intorno alla seconda decade di settembre. Buone le rese per ettaro.

Altre informazioni: Dalla vinificazione in purezza si ottiene un vino dalla spiccata tipicità, di colore giallo paglierino con riflessi lievemente dorati o verdognoli; dai profumi abbastanza intensi e persistenti di fiori e frutta, in particolare di mela e banana, e di spezie. È mediamente acido, lievemente amaro e possiede una buona struttura.

E' possibile eseguire anche una ricerca in ordine alfabetico se non si è sicuri dell'origine di un vitigno in prticolare, oppure utilizzare questo modulo per inserire la parte iniziale del nome:

Le informazioni sulle origini e caratteristiche dei vitigni sono state tratte dalle seguenti fonti:

  • AA.VV. - I vigneti d'Italia, Edizioni Barzanti 1990
  • AA.VV. - Enciclopedia dei vini italiani, Arnoldo MOndadori Editore, Milano 1998
  • AA.VV. - Il vino italiano, Edizioni Associazione Italiana SOmmeliers, Milano 2002
  • Vino in rete - www.vinoinrete.it
  • Lavinum - www.lavinium.com