VITIGNI AUTOCTONI ED ALLOCTONI

NOSIOLA

Cenni storici e caratteristiche del vitigno

È il più antico vitigno a bacca bianca del Trentino e la sua storia non è nota anche se si ritiene che sia diffuso in Trentino sin dall'800. L'etimologia del nome è associata al colore della buccia ed alla forma degli acini simili alla nocciola. Il suo ambiente ideale è la collina ben soleggiata ed aerata. La produzione è buona ma risente molto della condizioni climatiche.

Altre informazioni: Il vino è giallo paglierino chiaro, con qualche riflesso verdolino. I profumi sono delicati con aromi tenui di nocciola, abbastanza consistente, di corpo medio e piacevole da bere come aperitivo o da accostare specialmente ai piatti delicati a base di pesce di lago. La gradevole nota amarognola finale è una tipica caratteristica di questi vitigno autoctono che, tra l’altro, è il vino base per il Vino Santo Trentino DOC.

E' possibile eseguire anche una ricerca in ordine alfabetico se non si è sicuri dell'origine di un vitigno in prticolare, oppure utilizzare questo modulo per inserire la parte iniziale del nome:

Le informazioni sulle origini e caratteristiche dei vitigni sono state tratte dalle seguenti fonti:

  • AA.VV. - I vigneti d'Italia, Edizioni Barzanti 1990
  • AA.VV. - Enciclopedia dei vini italiani, Arnoldo MOndadori Editore, Milano 1998
  • AA.VV. - Il vino italiano, Edizioni Associazione Italiana SOmmeliers, Milano 2002
  • Vino in rete - www.vinoinrete.it
  • Lavinum - www.lavinium.com