Filindeu

Caratteristiche e dettagli

Vuoi conoscere tutti i migliori prodotti di questa regione? Clicca qui!

Consiste in un fitto reticolato(quasi un lavoro da oreficeria alimentare)di sottile pasta di semola di grano duro, fatto essiccare sino al raggiungimento di una consistenza vitrea per la conservazione.
La si spezza al momento dell’uso facendola cuocere in brodo di pecora, insieme a tocchetti di formaggio pecorino fresco acido.

Pasta dal nome sicuramente di origine spagnola. È tra le più caratteristiche della Sardegna per il metodo di lavorazione e per l’aspetto.La si può trovare oggi quasi esclusivamente nella festa campestre di S. Francesco di Lula dove è un piatto rituale e augurale per i pellegrini.

Zone di produzione:  La Barbagia, regione della Sardegna nella zona del Gennergentu.

Classificazione: 

DOP = Denominazione di origine Protetta
IGP = Indicazione Geografica Protetta
STG = Specialità Tradizionale Garantita

Descrizioni ed informazioni tratte da Slowfood, Qualivita, Agraria.org

I MIGLIORI PRODOTTI TIPICI ITALIANI

Caprino

NC
Nel patrimonio caprino italiano è difficile poter individuare delle vere e proprie razze, trattandosi per lo più di individui originatis... toc

Anguria ragusana

NC
Il cocomero è ricchissimo di acqua (quasi il 95%), contiene abbondante vitamina C e più modesti quantitativi di A e B. Contrariamente a ... toc

Ur-Paarl

SLOWFOOD
L’Ur-Paarl nach Klosterart, che letteralmente sta per “l’originario pane di segale doppio alla maniera del convento”, è... toc