Albicocca ragusana

Caratteristiche e dettagli

Vuoi conoscere tutti i migliori prodotti di questa regione? Clicca qui!

Ampi frutteti d’albicocco esistono nella piana del ragusano; ma non più considerati altamente remunerativi, come un tempo, per via della facilità che hanno di perdere i fiori durante le piogge primaverili; per la breve durata della fruttificazione, concentrata in poche settimane; e per la deperibilità del prodotto raccolto.
Superficie di produzione: 10 ettari. Quintali prodotti: 1.700.
Frutto bellissimo, che a giusta maturazione, è forse il migliore in assoluto per aroma, gusto e profumo.

I curiosi nomi dialettali derivano dal latino "praecoqus", cioè frutto precoce rispetto ai consimili, tale termine diventerà, con influenze arabe, "al-berquq", originando l’italiano albicocca.
L'albicocca viene utilizzata quale frutta fresca, ma la sua abbondanza e la sua maturazione che avviene in un breve spazio di tempo obbliga a sfruttare questi frutti per la produzione di ottime marmellate.

Zone di produzione:  Ragusa e la sua provincia.

Classificazione: 

DOP = Denominazione di origine Protetta
IGP = Indicazione Geografica Protetta
STG = Specialità Tradizionale Garantita

Descrizioni ed informazioni tratte da Slowfood, Qualivita, Agraria.org

I MIGLIORI PRODOTTI TIPICI ITALIANI

Pezzente della montagna materana

SLOWFOOD
Nelle foreste della Montagna Materana e del medio Basento, nel cuore della Basilicata, oggi in buona parte comprese nel Parco Naturale di Gallipoli Co... toc

Carruba ragusana

NC
La carruba è un baccello allungato che assume la caratteristica colorazione marrone scuro a maturazione, che avviene a settembre. La carruba ... toc

CACIOCAVALLO SILANO

DOP
Il nome Silano deriva da uno dei luoghi di produzione di questa tipologia di formaggio: gli altopiani calabresi della Sila. Il Caciocavallo Silano DOP... toc