CANSIGLIO

Caratteristiche e dettagli

Vuoi conoscere tutti i migliori prodotti di questa regione? Clicca qui!

Prodotto tutto l’anno sull’Altopiano del Cansiglio, è un formaggio di antica tradizione proveniente da pascoli sopra i mille metri. Il latte è crudo, di vacca di razza bruno alpina alimentata con erba fresca o foraggi essiccati sul posto; portato a 38-40 gradi, coagula nel giro di 10 minuti. La cagliata viene rotta finemente a chicco di riso, quindi cotta per altri 10 minuti a 45 gradi. Viene successivamente posta nelle fascere, dove è pressata per qualche ora, quindi salata in salamoia. Il formaggio è pronto dopo un mese trascorso in ambienti ad alto grado di umidità e a bassa temperatura (circa 10 gradi). Le forme vengono periodicamente rivoltate e, se il caso, raschiate. Se la stagionatura si prolunga oltre i sei mesi, sono oliate con olio di lino. Il sapore è dolce e aumenta di sapidità e intensità con la stagionatura.

Caglio: liquido di vitello Crosta: sottile, tenera e chiara Pasta: compatta con occhiatura piccola e rada, di colore paglierino Facce: piane, con un diametro di 30-35 cm Spessore/peso: 7 cm / 6-7 kg

Zone di produzione:  l’Altopiano del Cansiglio (Belluno)

Classificazione: 

DOP = Denominazione di origine Protetta
IGP = Indicazione Geografica Protetta
STG = Specialità Tradizionale Garantita

Descrizioni ed informazioni tratte da Slowfood, Qualivita, Agraria.org

I MIGLIORI PRODOTTI TIPICI ITALIANI

Castagna essiccata nei tecci di Calizzano e Murialdo

SLOWFOOD
In Val Bormida sopravvive un’antica tecnica un tempo diffusa in tutto l’arco appenninico ligure e nelle valli piemontesi: l’essiccat... toc

Maiorchino

SLOWFOOD
Pare che il Maiorchino abbia fatto la sua comparsa intorno al Seicento. Ancora oggi, a Carnevale, con le forme stagionate, nei comuni di Basicò... toc

Acciughe di Monterosso

SLOWFOOD
Entrano dallo stretto di Gibilterra, a maggio sono in Francia e il primo di giugno si affacciano nel Ponente Ligure. Nel mare delle Cinque Terre il gi... toc