Pecorino di Atri

Caratteristiche e dettagli

Vuoi conoscere tutti i migliori prodotti di questa regione? Clicca qui!

Ottenuto da latte intero crudo di pecora con caglio di agnello, è un formaggio a pasta compatta, semicotta, di colore giallo paglierino con occhiatura minuta e poco diffusa. E' una produzione diffusa nella zona della provincia di Teramo al confine con la provincia di Pescara.

Del pecorino di Atri esiste la versione sott'olio, chiamata "pecorino di Montone" (dal nome del paese di origine) che si ottiene mettendo le forme di 20-30 giorni a maturare in barattoli di vetro con olio. Il prodotto è maturo dopo 6-8 mesi e si presenta ancora tenero, di sapore delicato, accompagnato da una gradevole piccantezza, di colore lievemente rosato.

Le caratteristiche organolettiche del pecorino di Atri (noto anche come pecorino con la lacrima) prendono origine, oltre che dalla particolare lavorazione, anche dall'alimentazione cui sono sottoposti gli animali produttori di latte. Gentile di Puglia, Sopravissana, Comisana, Pagliarola, Sarda. Sono queste le specie di ovini che concorrono alla produzione di questo formaggio.

Zone di produzione:  Zone della provincia di Teramo al confine con la provincia di Pescara

Classificazione: 

DOP = Denominazione di origine Protetta
IGP = Indicazione Geografica Protetta
STG = Specialità Tradizionale Garantita

Descrizioni ed informazioni tratte da Slowfood, Qualivita, Agraria.org

I MIGLIORI PRODOTTI TIPICI ITALIANI

Mandorle di Noto

SLOWFOOD
Nei mandorleti di Noto si lavora alla fine di settembre per potare gli alberi, a dicembre per innestare le piante selvatiche; tre o quattro volte l'an... toc

Provolone del Monaco

SLOWFOOD
Il Monaco è un caciocavallo senza la testina. Lo chiamano provolone per un collegamento con l'antica tradizione casearia del Casertano (luogo d... toc

Caciocavallo Abruzzese

NC
Formaggio a pasta filata prodotto tradizionalmente nelle zone dell'Abruzzo al confine con il Molise (province di Chieti e L'Aquila) dove viene prodott... toc