Caratteristiche e dettagli

Vuoi conoscere tutti i migliori prodotti di questa regione? Clicca qui!

È un pane voluminoso, di base circolare, con crosta croccante e mollica morbida, che raggiunge il peso di circa un chilo.
La sua forma è di una grossa pagnotta, per la cui confezione si utilizza farina nella quale veniva lasciata una certa quantità di crusca.
È ottimo, disposto a fette in grandi teglie, imbevuto dei sughi delle carni di maialetto o di agnello arrosto. Ma è particolarmente gradito anche quando, preparato a fette imbevute di latte e uova, viene fritto e cosparso di zucchero o sale

Zone di produzione:  La regione del Campidano, pianura della Sardegna posta tra i golfi di Oristano e Cagliari e delimitata dai monti dell'Iglesiente e dalle estreme pendici del Gennargentu.

Classificazione: 

Nell’epoca in cui la Sardegna, sotto la denominazione romana, veniva considerata il granaio di Roma, il termine usato per definire la farina ere cibaria, radice dalla quale è derivato il nome del pane Civraxu o Civraxiu cosi denominato nel Campidano. Su Civraxiu è un pane ordinario, quotidiano, che nel Campidano viene appunto chiamato così, mentre nel Logudoro viene chiamato Chibarzu, e nel Nuorese, Chiariu.

DOP = Denominazione di origine Protetta
IGP = Indicazione Geografica Protetta
STG = Specialità Tradizionale Garantita

Descrizioni ed informazioni tratte da Slowfood, Qualivita, Agraria.org

ALtri prodotti

Pecorino del Parco di Migliarino San Rossore

È un formaggio dolce a pasta tenera o semidura, ricavato esclusivamente da latte di pecora in...

Trota Reatina

La Trota Reatina deriva dagli esemplari di trota appartenenti alla specie Trota Iridea (Oncorhynchus...

Rapa di Caprauna

Caprauna si trova in Alta Val Tanaro, a circa 900 metri di altitudine, a cavallo tra Piemonte e Ligu...

(+39) 06 3338768

Prenota anche con Whatsapp o Telegram!

Via Flaminia, 638-640

a Roma Nord, nel cuore del Fleming

Aperti dal Lunedi al Sabato

19:30 - 01:00

PRENOTA UN TAVOLO 

@