VITIGNI AUTOCTONI ED ALLOCTONI

Vernaccia Nera o Vernaccia di Serrapetrona

Cenni storici e caratteristiche del vitigno

Negli areali pedemontani delle Marche sono presenti tre vitigni che nonostante condividano in parte il nome – Vernaccia Nera, meglio conosciuta come Vernaccia di Serrapetrona, Vernaccia Cerretana e Vernaccia Moscatella – le tre varietà non presentano somiglianze morfologiche, né analogie comportamentali. Nel 1877 l'autore Di Rovasenda la reputava una delle migliori uve nere della zona di Ancona. Oggi la Vernaccia Nera viene coltivata quasi esclusivamente in provincia di Macerata dove viene utilizzata per la produzione dell'unica DOCG marchigiana, la Vernaccia di Serrapetrona.

Altre informazioni: Da questo vitigno si produce un vino spumante dal colore rosso rubino più o meno intenso. Ha odore caratteristico e delicato, sapore armonico e gradevolmente asciutto.

E' possibile eseguire anche una ricerca in ordine alfabetico se non si è sicuri dell'origine di un vitigno in prticolare, oppure utilizzare questo modulo per inserire la parte iniziale del nome:

Le informazioni sulle origini e caratteristiche dei vitigni sono state tratte dalle seguenti fonti:

  • AA.VV. - I vigneti d'Italia, Edizioni Barzanti 1990
  • AA.VV. - Enciclopedia dei vini italiani, Arnoldo MOndadori Editore, Milano 1998
  • AA.VV. - Il vino italiano, Edizioni Associazione Italiana SOmmeliers, Milano 2002
  • Vino in rete - www.vinoinrete.it
  • Lavinum - www.lavinium.com