VITIGNI AUTOCTONI ED ALLOCTONI

Trebbiano Toscano, o Biancame

Cenni storici e caratteristiche del vitigno

Indagine morfologiche, biochimiche e genetiche hanno permesso di appurare che Trebbiano Toscano, Biancame o Bianchello del Pescarese e della Romagna e Procanico dell'Umbria sono una sola varietà. In Italia il Trebbiano Toscano è presente soprattutto nel Centro-Sud. Nelle Marche la coltivazione è stata censita con la denominazione Biancame ed è concentrata particolarmente in provincia di Pesaro-Urbino, dove fa parte di alcune produzioni a Denominazione di Origine Controllata.

Altre informazioni: Il vino ottenuto da questo vitigno si presenta di colore giallo-paglierino, con odore delicato e sapore secco, fresco, armonico e gradevole. Dato il sapore neutro, le uve di Trebbiano Toscano si prestano ad ottenere vini passiti, oppure produzioni tradizionali, tipo il 'Vino Cotto'.

E' possibile eseguire anche una ricerca in ordine alfabetico se non si è sicuri dell'origine di un vitigno in prticolare, oppure utilizzare questo modulo per inserire la parte iniziale del nome:

Le informazioni sulle origini e caratteristiche dei vitigni sono state tratte dalle seguenti fonti:

  • AA.VV. - I vigneti d'Italia, Edizioni Barzanti 1990
  • AA.VV. - Enciclopedia dei vini italiani, Arnoldo MOndadori Editore, Milano 1998
  • AA.VV. - Il vino italiano, Edizioni Associazione Italiana SOmmeliers, Milano 2002
  • Vino in rete - www.vinoinrete.it
  • Lavinum - www.lavinium.com