VITIGNI AUTOCTONI ED ALLOCTONI

Gamay 1 ISV-ICA PG

Cenni storici e caratteristiche del vitigno

Grappolo di dimensioni medie, di forma tronco-conica, con brevi ali, corto, con acini di forma sferica, dalla buccia consistente ma non spessa, di colore blu-nero, distribuito uniformemente; succo della polpa colorato in rosa, a maturazione uniforme. Il clone abbina alla buona produttività, peraltro non eccessiva, delle valide caratteristiche qualitative. Al buon contenuto alcolico del vino, si aggiunge un’interessante dotazione di estratto e di polifenoli.

Altre informazioni: All’analisi sensoriale risulta apprezzabile la qualità dei profumi di fruttato e di frutti di sottobosco e la persistenza in bocca. Il clone si presta alla produzioni di vini adatti ad un breve invecchiamento.

E' possibile eseguire anche una ricerca in ordine alfabetico se non si è sicuri dell'origine di un vitigno in prticolare, oppure utilizzare questo modulo per inserire la parte iniziale del nome:

Le informazioni sulle origini e caratteristiche dei vitigni sono state tratte dalle seguenti fonti:

  • AA.VV. - I vigneti d'Italia, Edizioni Barzanti 1990
  • AA.VV. - Enciclopedia dei vini italiani, Arnoldo MOndadori Editore, Milano 1998
  • AA.VV. - Il vino italiano, Edizioni Associazione Italiana SOmmeliers, Milano 2002
  • Vino in rete - www.vinoinrete.it
  • Lavinum - www.lavinium.com