VITIGNI AUTOCTONI ED ALLOCTONI

NER D'ALA

Cenni storici e caratteristiche del vitigno

Il Ner d'Ala è ancora coltivato, in ristretto numero di esemplari, nei vecchi vigneti della bassa Valle, principalmente in quelli di Arnad e Montjovet, dove è conosciuto anche come Vernassa o Gros vien; nel centro Valle il vitigno è quasi scomparso, se si eccettuano le poche decine di ceppi reperiti nei vigneti di Chatillon, Saint-Denis, Nus, Quart e Saint-Christophe.

Altre informazioni: Le uve del Ner d'Ala originano un vino dal colore rosso granato, dal profumo intenso, vinoso, leggermente speziato; al palato è asciutto, morbido, di buona struttura.

E' possibile eseguire anche una ricerca in ordine alfabetico se non si è sicuri dell'origine di un vitigno in prticolare, oppure utilizzare questo modulo per inserire la parte iniziale del nome:

Le informazioni sulle origini e caratteristiche dei vitigni sono state tratte dalle seguenti fonti:

  • AA.VV. - I vigneti d'Italia, Edizioni Barzanti 1990
  • AA.VV. - Enciclopedia dei vini italiani, Arnoldo MOndadori Editore, Milano 1998
  • AA.VV. - Il vino italiano, Edizioni Associazione Italiana SOmmeliers, Milano 2002
  • Vino in rete - www.vinoinrete.it
  • Lavinum - www.lavinium.com