VITIGNI AUTOCTONI ED ALLOCTONI

Vernaccia di San Gimignano

Cenni storici e caratteristiche del vitigno

Già dal 1276 negli ordinamenti di gabella di San Gimignano è riportato un vino che va sotto il nome di Vernaccia, che veniva offerto in dono alla Curia romana, alla Casa Medicea e ad altri principi italiani ed inglesi. Il Molon (1906) cita una Vernaccia in Toscana come sinonimo della Verdea di Arcetri.

Un'accurata descrizione di questo vitigno fu fatta da Fregola (1932). De Astis (1937) descrive la Vernaccia di San Gimignano e afferma che "recenti indagini tendono a dimostrare la netta distinzione di questo vitigno dalle altre vernacce italiane, bianche e nere".

Altre informazioni: Produce un vino con caratteristiche peculiari ed interessanti sotto il profilo organolettico. Ha colore giallo paglierino chiaro, sapore asciutto e aroma delicatamente profumato, specie se sottoposto a invecchiamento.

E' possibile eseguire anche una ricerca in ordine alfabetico se non si è sicuri dell'origine di un vitigno in prticolare, oppure utilizzare questo modulo per inserire la parte iniziale del nome:

Le informazioni sulle origini e caratteristiche dei vitigni sono state tratte dalle seguenti fonti:

  • AA.VV. - I vigneti d'Italia, Edizioni Barzanti 1990
  • AA.VV. - Enciclopedia dei vini italiani, Arnoldo MOndadori Editore, Milano 1998
  • AA.VV. - Il vino italiano, Edizioni Associazione Italiana SOmmeliers, Milano 2002
  • Vino in rete - www.vinoinrete.it
  • Lavinum - www.lavinium.com