SCHIZ

Caratteristiche e dettagli

Vuoi conoscere tutti i migliori prodotti di questa regione? Clicca qui!

Cotto freschissimo in padella con burro e sale, “schizza” tutt’intorno goccioline di siero: ecco spiegato il suo nome. Nell’Alpago è chiamato pure Tosella. Il latte crudo molto fresco, intero o scremato, viene coagulato in 20-40 minuti a 35-36 gradi, quindi la cagliata è rotta in grani delle dimensioni di chicchi di mais. Dopo un veloce spurgo, la massa caseosa è messa in stampi di foggia diversa, dal circolare al rettangolare, oppure, nella produzione casalinga, nel colapasta. Si consuma quasi subito e la salatura viene eseguita al momento del consumo. Il formaggio profuma di latte, il sapore è scarso, tendente all’insipido per la mancanza di sale nella pasta.

Caglio: in polvere o liquido di vitello Pasta: morbida, leggermente granulosa, sierosa e bianca Facce: piane Spessore/peso: variabile / 1-2 kg

Zone di produzione:  la provincia di Belluno, in particolare l’Agordino

Classificazione: 

DOP = Denominazione di origine Protetta
IGP = Indicazione Geografica Protetta
STG = Specialità Tradizionale Garantita

Descrizioni ed informazioni tratte da Slowfood, Qualivita, Agraria.org

I MIGLIORI PRODOTTI TIPICI ITALIANI

Tarese Valdarno

SLOWFOOD
Nel Valdarno, area compresa tra le provincie di Arezzo e Firenze, la produzione di questa “pancetta” dalle dimensioni inusuali ha origini ... toc

Cucina dei goym nelle città del tufo

SLOWFOOD
Lo sfratto è un biscotto a forma di sigaro (lungo 20, 30 centimetri e dal diametro di tre centimetri), con un ripieno di noci tritate, miele, s... toc

Formai de Mut

DOP
Nel dialetto della Val Brembana "Formai del mut" significa formaggio del monte o dell'alpeggio. Difficile è trovarlo all'esterno dell... toc