Caprino fresco

Caratteristiche e dettagli

Vuoi conoscere tutti i migliori prodotti di questa regione? Clicca qui!

Prodotto con latte caprino, da razze Saanen e Alpina. Pascolo semi estensivo integrato da mangimi e foraggi.
Per la lavorazione si porta il latte previa pastorizzazione a circa 24-25 gradi, aggiungendovi fermenti lattici più caglio liquido. Coagula in 24 ore. Dopo queste operazioni, la massa viene separata dal siero e messa in sacchetti di tela a sgrondare per oltre 24 ore. Una volta assunta la giusta consistenza, viene impastata e salata e sistemata nelle fuscelle. La salatura si effettua solo in pasta, durante la lavorazione. Matura in 3-4 giorni in frigorifero. Resa 23-24%.

La consistenza della pasta è spalmabile, molle, cremosa, bianco-nivea; odore intenso e persistente, tipico del caprino. Il sapore è dolce, finemente piccante, con un intenso retrogusto ricco di gradevoli sapori.
Per il tipo di coagulazione tutti i componenti nutrizionali del latte vengono inglobati nel siero, non si potrà quindi produrne ricotta.

Zone di produzione:  Farindola (PE).

Classificazione: 

DOP = Denominazione di origine Protetta
IGP = Indicazione Geografica Protetta
STG = Specialità Tradizionale Garantita

Descrizioni ed informazioni tratte da Slowfood, Qualivita, Agraria.org

I MIGLIORI PRODOTTI TIPICI ITALIANI

Aceto di mele

NC
L'aceto viene usato per insaporire i cibi e per renderli maggiormente digeribili. Non vanno dimenticate anche le sue doti disinfettanti e rinfrescanti... toc

MOZZARELLA

STG
La mozzarella di tipologia tradizionale è un tipo di formaggio: fresco a pasta filata, molle. Viene impiegato latte vaccino e caglio bovino l... toc

Scamorza Abruzzese

NC
Anche se attualmente è diffusa su tutto il territorio regionale, la scamorza trova la sua zona di più antica tradizione nelle aree confi... toc