Olio extravergine di oliva Terre Tarentine

Caratteristiche e dettagli

Vuoi conoscere tutti i migliori prodotti di questa regione? Clicca qui!

L'olio extravergine di oliva Terre Tarentine presenta un colore giallo-verde, un sapore fruttato con media sensazione di amaro e leggera sensazione di piccante, un'acidità massima dello 0,60%. E' ottenuto dalle varietà di olivo Leccino, Coratina, Ogliarola e Frantoio presenti da sole o congiuntamente in misura non inferiore all'80%, in percentuali variabili tra loro. Il restante 20% è costituito da altre varietà minori presenti negli oliveti della zona di produzione. L'olio Terre Tarentine deve essere immesso al consumo in recipienti a norma di legge di capacità non superiore a 5 litri. L'etichetta deve riportare il nome della denominazione di origine protetta "Terre Tarentina" unitamente all'annata di produzione delle olive da cui l'olio è ottenuto; inoltre, deve figurare l'indicazione "da consumarsi preferibilmente entro il mese di...dell'anno..." per un periodo di non oltre 15 mesi dalla data di pubblicazione.

ASSOCIAZIONE JONICA OLIVICOLTORI-AJO

Tel. 099/4520503
ajonica@libero.it

Zone di produzione:  Intero territorio amministrativo dei comuni della provincia di Taranto: territorio del Comune di Taranto censito al catasto con la lettera «A», Ginosa, Laterza, Castellaneta, Palagianello, Palagiano, Mottola, Massafra, Crispiano, Statte, Martina Franca, Monteiasi, Montemesola.

Classificazione: 

DOP = Denominazione di origine Protetta
IGP = Indicazione Geografica Protetta
STG = Specialità Tradizionale Garantita

Descrizioni ed informazioni tratte da Slowfood, Qualivita, Agraria.org

I MIGLIORI PRODOTTI TIPICI ITALIANI

Sale marino artigianale di Cervia

SLOWFOOD
Le origini delle saline di Cervia si perdono nell’antichità classica; qualcuno le ricollega alla presenza etrusca, altri alla colonizzazi... toc

FORMAIO EMBRIAGO

NC
Formaggio di antica tradizione, quando la scarsa reperibilità e l’elevato costo degli oli per trattare la crosta costringevano il contadi... toc

Cicerchia di Serra de’Conti

SLOWFOOD
È un legume povero, un tempo molto diffuso nelle Marche. Si seminava in primavera tra il granoturco assieme ai fagioli e ai ceci e si raccoglie... toc