Carciofo Romanesco del Lazio

Caratteristiche e dettagli

Vuoi conoscere tutti i migliori prodotti di questa regione? Clicca qui!

Il Carciofo Romanesco del Lazio allo stato fresco ha capolini di forma sferica, compatta, con caratteristico foro all'apice, colore da verde a violetto, brattee esterne di colore verde con sfumature violette e diametro non inferiore a 10 centimetri. Ha un sapore dolce e gradevole, la consistenza delle foglie interne e del cuore è molto morbida. Per la sua grande dimensione e per avere poco scarto è ideale per essere cucinato ripieno. Il Carciofo Romanesco del Lazio è commercializzato in confezioni, chiuse o a mazzi, contraddistinte da una fascia o un'etichetta con le diciture "Carciofo Romanesco del Lazio" e "indicazione geografica protetta" e il logo prodotto.

CONSORZIO TUTELA CARCIOFO ROMANESCO

rm.cerveteri@cia.it

Zone di produzione:  La zona di produzione comprende i seguenti comuni delle province di Viterbo, Roma e Latina nella Regione Lazio: Montalto di Castro, Canino, Tarquinia, Allumiere, Tolfa, Civitavecchia, Santa Marinella, Campagnano, Cerveteri, Ladispoli, Fiumicino, Roma, Lariano, Sezze, Priverno, Sermoneta, Pontinia.

Classificazione: 

DOP = Denominazione di origine Protetta
IGP = Indicazione Geografica Protetta
STG = Specialità Tradizionale Garantita

Descrizioni ed informazioni tratte da Slowfood, Qualivita, Agraria.org

I MIGLIORI PRODOTTI TIPICI ITALIANI

MOZZARELLA

STG
La mozzarella di tipologia tradizionale è un tipo di formaggio: fresco a pasta filata, molle. Viene impiegato latte vaccino e caglio bovino l... toc

Biancospino

NC
Il Biancospino si prepara con del latte intero di capra, con l'aggiunta di fermenti lattici, del caglio di vitello, e del pennicillium candidum, sale.... toc

Sciacchetrà

SLOWFOOD
Le Cinque Terre sono una delle tappe obbligate del turismo internazionale: è il paesaggio che catalizza l'interesse dei visitatori suscitando e... toc