Prosciutto San Daniele

Caratteristiche e dettagli

Vuoi conoscere tutti i migliori prodotti di questa regione? Clicca qui!

Il Prosciutto San Daniele ha una forma distintiva a "chitarra" caratterizzata dal mantenimento della parte terminale, detta zampino. Al taglio ha un colore uniforme rosso-rosato, con striature di grasso bianco. Il profumo è intenso, il gusto è dolce e delicato con retrogusto più marcato. Talvolta nel magro è possibile trovare dei microscopici granuli di una certa consistenza, che non sono granelli di sale, ma semplici ed innocui cristalli di tirosina, una sostanza naturale che deriva dall'invecchiamento delle proteine ed che è autentico certificato di lunga stagionatura.

Le proprietà organolettiche che ogni prosciutto marchiato deve avere sono: colore uniforme rosso-rosato della parte magra, profilo e striature di grasso bianco candido, profumo intenso, gusto dolce e delicato con retrogusto più marcato, morbidezza al taglio.

info@prosciuttosandaniele.it
elena_cozzi@prosciuttosandaniele.it
http://www.prosciuttosandaniele.it

Zone di produzione:  Lavorazione: territorio del comune di San Daniele del Friuli (UD). Allevamento e macellazione: territorio amministrativo delle seguenti regioni: Friuli-Venezia Giulia, Veneto, Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Umbria, Toscana, Marche, Abruzzo e Lazio.

Classificazione: 

DOP = Denominazione di origine Protetta
IGP = Indicazione Geografica Protetta
STG = Specialità Tradizionale Garantita

Descrizioni ed informazioni tratte da Slowfood, Qualivita, Agraria.org

I MIGLIORI PRODOTTI TIPICI ITALIANI

Chiacchietegli di Priverno

SLOWFOOD
Nelle aree pianeggianti del comune di Priverno, in prossimità del fiume Amaseno, si coltiva una varietà di broccoletti (Brassica Oleracea), chiamata... toc

Zuppa di muscoli

NC
Nel Golfo della Spezia, all'estremità del levante ligure, le cozze, che qui li chiamiamo muscoli, sono di casa. Allevati direttamente nel mare ... toc

Stravecchio di malga dell’Altopiano dei Sette Comuni

SLOWFOOD
L’Asiago è uno dei trenta formaggi italiani a Denominazione di Origine Protetta: uno dei più rilevanti per quantità. E infa... toc