Carciofo di Paestum

Caratteristiche e dettagli

Vuoi conoscere tutti i migliori prodotti di questa regione? Clicca qui!

Il carciofo di Paestum è detto anche Tondo di Paestum per la caratteristica forma tondeggiante dei capolini, che presentano altri due importanti elementi di tipicità: la compattezza e l'assenza di spine nelle brattee. Il colore è verde, con sfumatura violetto-rosacea, i capolini si distinguono per la loro tenerezza, delicatezza e carnosità, in particolare alla parte basale delle brattee, e per il sapore delicato. Il Carciofo di Paestum si presenta in commercio in contenitori rigidi, in una quantità compresa tra 2 e 24 unità, e deve riportare le diciture "Carciofo di Paestum" e "indicazione geografica protetta" oltre ai seguenti elementi: nome, ragione sociale e indirizzo dell'azienda, la quantità di prodotto e il logo del prodotto.

COOPERATIVA PAESTUM

coopaestum@tiscali.it

Zone di produzione:  Parte dei seguenti comuni della provincia di Salerno: Agropoli, Albanella, Altavilla Silentina, Battipaglia, Bellizzi, Campagna, Capaccio, Cicerale, Eboli, Giungano, Montecorvino Pugliano, Ogliastro Cilento, Pontecagnano Faiano, Serre

Classificazione: 

DOP = Denominazione di origine Protetta
IGP = Indicazione Geografica Protetta
STG = Specialità Tradizionale Garantita

Descrizioni ed informazioni tratte da Slowfood, Qualivita, Agraria.org

I MIGLIORI PRODOTTI TIPICI ITALIANI

CACIO MARCETTO

NC
Viene utilizzato latte delle razze Gentile di Puglia, Sopravissana, Comisana, Paglíarola, Sarda o di incroci delle stesse; oggi si utilizzano a... toc

Speck dell'Alto Adige, Sudtiroler Speck

IGP
Lo Speck dell'Alto Adige è un prosciutto crudo leggermente affumicato e stagionato per un minimo di 22 settimane. Ha, da un lato, un gusto pi&u... toc

Sciroppo di rose

SLOWFOOD
Eleganti bottiglie, con etichette scritte a mano, facevano bella mostra nelle credenze: lo sciroppo di rose è legato alle cose di una volta, ai... toc