Olio extravergine di oliva Bruzio

Caratteristiche e dettagli

Vuoi conoscere tutti i migliori prodotti di questa regione? Clicca qui!

La denominazione di origine protetta "Bruzio" è accompagnata da menzioni aggiuntive a seconda delle zone geografiche: "Fascia Prepollinica", "Valle Crati", "Colline Joniche Presilane" e "Sibaritide". L’olio Bruzio presenta un’acidità massima dello 0,80%, un colore giallo dorato con delicati riflessi verdi e un odore e sapore fruttati di leggera o media intensità. L'Olio extravergine di oliva Bruzio viene messo in commercio in recipienti in vetro o in banda stagnata con capacità non superiore a 5 litri. Nell'etichetta è obbligatorio il nome della denominazione, comprensivo della menzione geografica, con dimensioni inferiori alla denominazione stessa e l'anno di raccolta di produzione delle olive.

CONSORZIO DI TUTELA PER LA VALORIZZAZIONE DELL'OLIO EXTRAVERGINE D'OLIVA DOP BRUZIO

info@consorziodopbruzio.it
http://www.consorziodopbruzio.it

Zone di produzione:  Zona della provincia di Cosenza che si estende dai piedi della catena Pollinica verso sud, delimitata a ovest dalla catena Appenninica, a sud dal limite sud della provincia di Cosenza e a est dal Mar Jonio.

Classificazione: 

DOP = Denominazione di origine Protetta
IGP = Indicazione Geografica Protetta
STG = Specialità Tradizionale Garantita

Descrizioni ed informazioni tratte da Slowfood, Qualivita, Agraria.org

I MIGLIORI PRODOTTI TIPICI ITALIANI

Salama da sugo

SLOWFOOD
La salama da sugo, o “salamina”, come la chiamano i ferraresi, è un salume raffinato, dai sapori esotici, che sposa gli aromi poten... toc

Robiola di Roccaverano classica

SLOWFOOD
Forse non tutti sanno che il Roccaverano – il formaggio prodotto sulle colline aspre e incolte della Langa astigiana – è l’un... toc

Pera mantovana

IGP
La Pera Mantovana è prodotta nelle varietà William, Max Red Bartlett, Conference, Decana del Comizio, Abate Fetel e Kaiser. Le variet&ag... toc