VITIGNI AUTOCTONI ED ALLOCTONI

Vermentino di Toscana

Cenni storici e caratteristiche del vitigno

Il Vermentino è considerato una sottovarietà di Malvasia arrivata in Italia dalla Spagna, attraverso la Corsica, verso la fine del XIV secolo. È molto probabile che sia giunta prima in Liguria per poi espandersi in Sardegna. Si tratta di una varietà che all'atto della vinificazione presenta una doppia faccia: quando è buono, il Vermentino è pieno e ricco di sapore; quando è cattivo, è pressoché imbevibile. La varietà tende a dare il suo meglio se coltivata vicino al mare. Esiste anche un Vermentino nero che si trova principalmente in Toscana ed in Liguria dove può anche essere una piccola componente del Colli di Luni Rosso

Altre informazioni: In Toscana il Vermentino è presente in un certo numero di bianchi secchi, inclusi quelli tutelati dalle doc Bolgheri, Val di Cornia, Candia dei Colli Apuani, Montescudaio e Monteregio di Massa Marittima.

E' possibile eseguire anche una ricerca in ordine alfabetico se non si è sicuri dell'origine di un vitigno in prticolare, oppure utilizzare questo modulo per inserire la parte iniziale del nome:

Le informazioni sulle origini e caratteristiche dei vitigni sono state tratte dalle seguenti fonti:

  • AA.VV. - I vigneti d'Italia, Edizioni Barzanti 1990
  • AA.VV. - Enciclopedia dei vini italiani, Arnoldo MOndadori Editore, Milano 1998
  • AA.VV. - Il vino italiano, Edizioni Associazione Italiana SOmmeliers, Milano 2002
  • Vino in rete - www.vinoinrete.it
  • Lavinum - www.lavinium.com