VITIGNI AUTOCTONI ED ALLOCTONI

Rastajola

Cenni storici e caratteristiche del vitigno

Restajola o Rastagliola. Chiamata Durera nei pressi di Carpignano Sesia (Novarese) e addirittura Erbaluce nero in Canavese.
Diffusamente coltivata nel Novarese, interessava nel passato un'area vasta che comprendeva tutto il Nord Piemonte. Oggi è presente in forma alquanto sporadica soprattutto nel Novarese (Sizzano, Gemme, Fara e Romagnano Sesia), ma qualche pianta è stata ritrovata anche in Canavese.



Altre informazioni: Le uve di Rastajola venivano raramente vinificate in purezza, bensì in mescolanza con le altre uve locali fra cui la Vespolina. Pertanto non si conoscono le caratteristiche e le potenzialità enologiche di questa cultivar tipica del Nord Piemonte.

E' possibile eseguire anche una ricerca in ordine alfabetico se non si è sicuri dell'origine di un vitigno in prticolare, oppure utilizzare questo modulo per inserire la parte iniziale del nome:

Le informazioni sulle origini e caratteristiche dei vitigni sono state tratte dalle seguenti fonti:

  • AA.VV. - I vigneti d'Italia, Edizioni Barzanti 1990
  • AA.VV. - Enciclopedia dei vini italiani, Arnoldo MOndadori Editore, Milano 1998
  • AA.VV. - Il vino italiano, Edizioni Associazione Italiana SOmmeliers, Milano 2002
  • Vino in rete - www.vinoinrete.it
  • Lavinum - www.lavinium.com