VITIGNI AUTOCTONI ED ALLOCTONI

ROSSOLA NERA

Cenni storici e caratteristiche del vitigno

Il vitigno Rossola nera è presente esclusivamente in Valtellina, dove viene spesso vinificato in uvaggio con il Nebbiolo nei vini Valtellina DOC e Alpi Retiche IGT. Il nome Rossola è sicuramente dovuto al colore rosso intenso delle sua bacche a maturazione. Negli uvaggi è utilizzato per dare colore ai vini altrimenti scarichi prodotti con uve Nebbiolo. La maturazione tardiva della Rossola nera consente lo sviluppo dei complessi fenolici e dei composti responsabili della colorazione degli acini. Nel clima alpino della Valtellina il germogliamento e l’allegagione si verificano in genere abbastanza tardi quindi è normale che varietà a maturazione tardiva come la Rossola nera e il Nebbiolo siano qui le varietà più coltivate. Le viti della Rossola nera mostrano buona resistenza al gelo, caratteristica che può fare la differenza nelle regioni vinicole alpine.

Altre informazioni: Sfortunatamente, la Rossola nera è meno resistente ai parassiti fungini come l’oidio, il che significa che la sua coltivazione richiede particolare cura durante i periodi di pioggia, in particolare in quando si avvicina il momento della vendemmia. L’alto livello di acidità e i tannini poco aggressivi danno ai vini ottenuti dalla Rossola nera un buon potenziale di invecchiamento, proprio come quelli del Nebbiolo. Da un punto di vista enologico, il basso contenuto zuccherino e il conseguente modesto potenziale alcolico è probabilmente lo svantaggio principale della Rossola nera e spiega perché essa venga vinificata in miscele e raramente appaia in purezza.

E' possibile eseguire anche una ricerca in ordine alfabetico se non si è sicuri dell'origine di un vitigno in prticolare, oppure utilizzare questo modulo per inserire la parte iniziale del nome:

Le informazioni sulle origini e caratteristiche dei vitigni sono state tratte dalle seguenti fonti:

  • AA.VV. - I vigneti d'Italia, Edizioni Barzanti 1990
  • AA.VV. - Enciclopedia dei vini italiani, Arnoldo MOndadori Editore, Milano 1998
  • AA.VV. - Il vino italiano, Edizioni Associazione Italiana SOmmeliers, Milano 2002
  • Vino in rete - www.vinoinrete.it
  • Lavinum - www.lavinium.com