VITIGNI AUTOCTONI ED ALLOCTONI

OTTENESE

Cenni storici e caratteristiche del vitigno

Sinonimo di Bombino bianco è un vitigno largamente coltivato nella provincia di Foggia e specialmente nei dintorni di San Severo, dove costituisce un’immensa area viticola, ma anche sul Gargano e nella zona di Lucera. Troviamo il Bombino bianco anche in Basilicata, nei dintorni di Potenza, dove nella zona di Melfi occupa un posto importante nei vigneti. Viene coltivato anche in Molise ed è conosciuto anche in provincia di Cosenza ed in quella di Avellino. Il Bombino Bianco è una delle varietà più importanti nel sud dell’Italia e si trovano buone superfici coltivate anche nel Lazio, nelle Marche, in Abruzzo e perfino in Emilia-Romagna. Il Bombino bianco probabilmente è di origine spagnola, ma risulta presente in Italia da tempo immemorabile.

Altre informazioni: In Basilicata ed in Molise il Bombino bianco viene assemblato anche con uve nere, ottenendo dei vini rossi da tavola di un colore rosso rubino scarico, gradevoli e leggeri. In queste due province viene anche assemblato con altri vitigni a bacca bianca per ottenere vini profumati e gradevoli. Invece in Puglia il Bombino bianco viene vinificato in purezza, dando un vino giallo paglierino, ricco, gradevole, di gusto pulito. E’ anche adatto ad essere utilizzato come vino da taglio, per rinforzare altri vini bianchi troppo deboli. A causa della grande dimensione dei grappoli del Bombino bianco le potature devono essere di media lunghezza per evitare di indebolire le piante. Il Bombino bianco è caratterizzato da bassa vigoria ma produttività assai elevata e cresce al meglio su terreni secchi, leggeri, silicei o calcarei, ben esposti e possibilmente di collina. Il germogliamento è tardivo e per questo motivo è adatto alle zone soggette a gelate. Il Bombino bianco è sensibile alle piogge che cadono durante la fioritura, a causa delle quali i fiori possono abortire e teme la peronospora.

E' possibile eseguire anche una ricerca in ordine alfabetico se non si è sicuri dell'origine di un vitigno in prticolare, oppure utilizzare questo modulo per inserire la parte iniziale del nome:

Le informazioni sulle origini e caratteristiche dei vitigni sono state tratte dalle seguenti fonti:

  • AA.VV. - I vigneti d'Italia, Edizioni Barzanti 1990
  • AA.VV. - Enciclopedia dei vini italiani, Arnoldo MOndadori Editore, Milano 1998
  • AA.VV. - Il vino italiano, Edizioni Associazione Italiana SOmmeliers, Milano 2002
  • Vino in rete - www.vinoinrete.it
  • Lavinum - www.lavinium.com