VITIGNI AUTOCTONI ED ALLOCTONI

Magliocco

Cenni storici e caratteristiche del vitigno

Il Magliocco è un'antica varietà calabrese e viene soprattutto coltivato nelle province di Cosenza e Catanzaro.
Alcune volte le uve di questo vitigno vengono usate per aggiungere corpo e struttura a vini locali. Il Magliocco è stato riportato in vita dalla società Librandi, che ha iniziato a ricercare e propagare antiche varietà indigene nel 1988. La sperimentazione si è espressa in un vino a base di Magliocco al 100%. Questo rosso fermentato in barrique, vendemmiato per la prima volta nel 1995, ha un buon potenziale d'invecchiamento. C'è notevole confusione tra il Magliocco e il Gaglioppo, il celebre vitigno calabrese che sta alla base del Cirò che qualcuno in regione continua achiamare "Magliocco" o "Mantonico nero", ma in realtà si tratta di due varietà distinte.

Altre informazioni:

E' possibile eseguire anche una ricerca in ordine alfabetico se non si è sicuri dell'origine di un vitigno in prticolare, oppure utilizzare questo modulo per inserire la parte iniziale del nome:

Le informazioni sulle origini e caratteristiche dei vitigni sono state tratte dalle seguenti fonti:

  • AA.VV. - I vigneti d'Italia, Edizioni Barzanti 1990
  • AA.VV. - Enciclopedia dei vini italiani, Arnoldo MOndadori Editore, Milano 1998
  • AA.VV. - Il vino italiano, Edizioni Associazione Italiana SOmmeliers, Milano 2002
  • Vino in rete - www.vinoinrete.it
  • Lavinum - www.lavinium.com