VITIGNI AUTOCTONI ED ALLOCTONI

Lambrusca Vittona

Cenni storici e caratteristiche del vitigno

Lambrusca, o semplicemente Vittona.
Tipico del Pinerolese, ove era un tempo molto diffuso a Cumiana, Bricherasio, S. Secondo e Prarostino, questo vitigno è attualmente coltivato con una certa estensione nei dintorni di Barge e nelle Valli Chisone e Germanasca, dove costituisce una delle uve base per la produzione del Ramìe.

Altre informazioni: Si tratta di un vitigno dal buon vigore e di elevata fertilità, pari a quella del Barbera, e con gemme basali fertili. Anche le femminelle sono produttive. L'entità di uva prodotta è tuttavia da media a modesta a causa del grappolo di piccole dimensioni. L'uva è molto resistente al marciume ed alla muffa e non si infradicia facilmente. Vitigno tradizionale del Pinerolese e dell'area alpina, la destinazione dell'uva è la vinificazione, che avviene insieme alle uve di altre cultivar locali, come il Neiret (o Bourgnin), l'Avanà, l'Avarengo, la Berla grossa.


E' possibile eseguire anche una ricerca in ordine alfabetico se non si è sicuri dell'origine di un vitigno in prticolare, oppure utilizzare questo modulo per inserire la parte iniziale del nome:

Le informazioni sulle origini e caratteristiche dei vitigni sono state tratte dalle seguenti fonti:

  • AA.VV. - I vigneti d'Italia, Edizioni Barzanti 1990
  • AA.VV. - Enciclopedia dei vini italiani, Arnoldo MOndadori Editore, Milano 1998
  • AA.VV. - Il vino italiano, Edizioni Associazione Italiana SOmmeliers, Milano 2002
  • Vino in rete - www.vinoinrete.it
  • Lavinum - www.lavinium.com