VITIGNI AUTOCTONI ED ALLOCTONI

Colorino

Cenni storici e caratteristiche del vitigno

Il Colorino è l'evoluzione di una vite toscana selvatica che viene ancora coltivata soprattutto in questa regione, in particolar modo nelle province di Firenze, Siena, Arezzo e Pistoia.

Il vitigno si può anche trovare, con minore diffusione, in Umbria, nelle Marche, nel Lazio e in Liguria.
Come si può facilmente dedurre dal nome, il Colorino veniva tradizionalmente usato per aggiungere un colore più carico a vari vini provenienti da altri vitigni.

Altre informazioni: Ora, alcuni produttori hanno iniziato a fare sperimentazioni con questa varietà che potrebbe, in futuro, giocare un ruolo più grande nella composizione di vini.
Può essere chiamato anche Abrostino, Colore, Raverusto.

E' possibile eseguire anche una ricerca in ordine alfabetico se non si è sicuri dell'origine di un vitigno in prticolare, oppure utilizzare questo modulo per inserire la parte iniziale del nome:

Le informazioni sulle origini e caratteristiche dei vitigni sono state tratte dalle seguenti fonti:

  • AA.VV. - I vigneti d'Italia, Edizioni Barzanti 1990
  • AA.VV. - Enciclopedia dei vini italiani, Arnoldo MOndadori Editore, Milano 1998
  • AA.VV. - Il vino italiano, Edizioni Associazione Italiana SOmmeliers, Milano 2002
  • Vino in rete - www.vinoinrete.it
  • Lavinum - www.lavinium.com