VITIGNI AUTOCTONI ED ALLOCTONI

Asprinio Bianco

Cenni storici e caratteristiche del vitigno

Noto maggiormente con il nome di Asprinio d'Aversa, questo vitigno è di antica coltivazione. Di notevole vigoria, è stato allevato tradizionalmente in forma espansa, maritato agli alberi, anche se ha dimostrato di adattarsi ai più moderni sistemi di allevamento. Se ne ottiene un vino leggero, acidulo e gradevole, ed uno spumante di pregio.

Altre informazioni: Il vitigno è diffuso in modo significativo nella sola area del DOC Asprinio d'Aversa, compresa in parte delle province di Caserta e Napoli, dove si inerpica sui pioppi nel tradizionale sistema ad alberata, tanto originale da caratterizzare il paesaggio.

E' possibile eseguire anche una ricerca in ordine alfabetico se non si è sicuri dell'origine di un vitigno in prticolare, oppure utilizzare questo modulo per inserire la parte iniziale del nome:

Le informazioni sulle origini e caratteristiche dei vitigni sono state tratte dalle seguenti fonti:

  • AA.VV. - I vigneti d'Italia, Edizioni Barzanti 1990
  • AA.VV. - Enciclopedia dei vini italiani, Arnoldo MOndadori Editore, Milano 1998
  • AA.VV. - Il vino italiano, Edizioni Associazione Italiana SOmmeliers, Milano 2002
  • Vino in rete - www.vinoinrete.it
  • Lavinum - www.lavinium.com